Gli step della “perfezione”psicofisica

A scuola, per sentirsi soddisfatti degli obiettivi raggiunti, è molto importante seguire un proprio percorso. La programmazione di ed.fisica, per esempio, è strutturata in percorsi di recupero,consolidamento e potenziamento. Ciascuno di essi include obiettivi motori, cognitivi e
affettivo/emotivi  determinanti per il raggiungimento delle competenze prefissate. Questi i livelli:

LIVELLO BASE. E’ importante lavorare:

  1. sugli schemi motori di base che rappresentano le unità fondamentali del movimento sulle quali successivamente si andranno a costruire abilità più complesse e specifiche tramite tutta una vasta serie di esercizi mirati e giochi.
  2. sulla conoscenza e l’applicazione delle principali regole di comportamento (abilità sociali).
  3. sulla partecipazione attiva alla vita della classe rispettando l’altro e migliorando la propria autostima

Obiettivi educativi:

Piano Motorio: Recupero funzionale degli schemi motori di base

Piano Cognitivo: Conoscere e rispettare le regole di convivenza sociale

Piano emotivo/affettivo: Acquisire sicurezza in sé stessi e nelle proprie capacità.

LIVELLO INTERMEDIO. Verranno  inseriti:

  1. esercizi e giochi più specifici per stimolare ed allenare le capacità coordinative che permetteranno la strutturazione delle abilità motorie .
  2. attività atte a migliorare la capacità di comprensione e di comunicazione.
  3. attività che favoriranno l’iniziativa personale e miglioreranno lo spirito di cooperazione.

 Obiettivi educativi:

Piano Motorio: Consolidare le capacità coordinative 

Piano Cognitivo: Migliorare  la capacità di comprensione e di comunicazione verbale e non

Piano emotivo/affettivo: Favorire l’iniziativa personale e migliorare lo spirito di cooperazione

LIVELLO AVANZATO. E’ necessario:

  1. aumentare l’intensità delle esercitazioni per acquisire una sempre maggiore precisione del gesto finalizzato al raggiungimento di una  prestazione motoria efficace.
  2. perfezionare un efficace metodo di lavoro e di ricerca per acquisire maggiori competenze
  3. ricercare una sana competizione per migliorare sé stessi

Obiettivi educativi:

Piano Motorio: Potenziare le capacità condizionali e le abilità tecniche (saper giocare individuale) e tattiche (saper giocare collettivo)

Piano Cognitivo: Saper progettare un allenamento per il proprio benessere

Piano emotivo/affettiva: Sentire il bisogno dell’altro e la ricerca della competizione.

 Il tutto deve essere sempre proposto in forma di gioco e di rispetto dei principi di progressività e gradualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *